azioni integrate di inclusione

Il progetto FoRom intende dare continuità al lavoro ad oggi realizzato con le comunità Rom di Bari con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza e l’empowerment soprattutto delle donne, contribuendo alla lotta nonviolenta al razzismo e all’antiziganismo, promuovendo la cultura dei diritti umani e la conoscenza più approfondita della Storia delle comunità Rom e Sinti.

Il processo di inclusione delle comunità Rom e Sinti passa attraverso diversi elementi che riguardano:

  • il superamento dei campi rom perseguendo politiche abitative che favoriscano, da un punto di vista economico e culturale, la loro accoglienza e il loro inserimento nel tessuto socioeconomico e culturale della nostra città;

  • l’attribuzione di un certificato di residenza o di soggiorno che dia loro la possibilità di fruire dei diritti di base (sanità, sussidi locali e nazionali, iscrizione uffici di collocamento, ottenimento patente di guida, ecc..) di cui ad oggi sono privi;

  • l’accesso all’istruzione, alla formazione, alla conoscenza della propria storia, cultura, lingua romanes;

  • la promozione della propria storia, cultura e lingua nel territorio ospitante in un’ottica di maggiore consapevolezza e maggiore interazione e scambio con il paese ospitante;

  • empowerment delle persone, soprattutto delle donne, che solitamente vedono ricadere su di sè tutto il lavoro di approvvigionamento e di cura della famiglia mostrando spesso comportamenti depressivi e avviandosi al matrimonio e alla maternità non appena diventano adolescenti;

  • formazione alle leggi italiane (educazione alla legalità, alla gestione dei luoghi comuni, ecc…) e alla lingua italiana;

  • formazione della popolazione locale in particolare educatori, docenti, personale sanitario, politici, personale di assistenza sociale affinchè conoscano le comunità Rom nei loro vari aspetti costitutivi.

Con il progetto FoRom possiamo sicuramente prendere in considerazione alcuni punti, come la conoscenza e la promozione della storia, delle culture, dei diritti delle comunità Rom, la valorizzazione della lingua, l’empowerment e la formazione delle persone Rom e dei cittadini locali, specie di coloro che per motivi di lavoro sono o possono trovarsi a contatto con soggetti Rom come il personale scolastico, sanitario, di assistenza sociale.

Questa conoscenza, formazione, promozione culturale che va nelle due direzioni (indirizzata ai Rom e alla comunità locale) è l’unica strategia, dal nostro punto di vista, che può spostare le posizioni troppo stereotipate esistenti a cui troppo facilmente si accompagna un linguaggio razzista e violento.

Mappa servizi Rom Bari

mappa servizi per i Rom a Bari

Il Nuovo Fantarca - Chi siamo

La Cooperativa Sociale Il Nuovo Fantarca nasce a Bari nel 1999. Opera per la promozione dei diritti umani, della nonviolenza, della giustizia sociale e dello sviluppo della persona. Tali attività trovano la loro attuazione attraverso percorsi culturali di media education, media literacy e l’uso sperimentale delle nuove tecnologie multimediali anche in contesti di arti terapie.

Realizza ogni anno la Rassegna Internazionale di Cinema per la Scuola, una sorta di festival non competitivo che presenta circa 18 film, alcuni in prima nazionali, destinati ad un pubblico fra i 5 e i 18 anni. La Rassegna si arricchisce di stage, seminari, laboratori di produzione video indirizzati soprattutto ai più giovani, corsi di formazione per adulti e ragazzi. Ogni anno la Rassegna coinvolge circa 12.000 bambini e adolescenti di Bari e provincia.

Una parte delle sue attività cinematografiche hanno un’impostazione fortemente pedagogica e si svolgono in contesti specifici quali campi rom, centri sociali, istituti penali, comunità di recupero psicosociale.

Diverse sue produzioni hanno partecipato a Festival Internazionali di Cinema.

È membro ECFA – European Children Festival Association (Bruxelles) con cui realizza progetti europei. È membro MED Associazione Italiana per l’educazione ai media e alla comunicazione.

Fra le sue collaborazioni più significative:

Regione Puglia – Assessorato alla Cultura, MIBAC – Ministero Beni Culturali, Ministero Giustizia Minorile – Dipartimento Puglia, Università di Bari – Facoltà di Formazione – Psicologia e Comunicazione, Apulia Film Commission, Comune di Bari – Assessorato alla Cultura, Ufficio Garante Minori per la Puglia, Le scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado di Bari e provincia

info e contatti nuovofantarca@libero.it